Da meccanico a meccatronico: adeguarsi entro il 5 gennaio 2018

Da meccanico a meccatronico: mettersi in regola entro il 5 gennaio 2018 per non rischiare di chiudere l’attività!

Dal 5 gennaio 2018 chi non si sarà adeguato alla nuova normativa vedrà cessare la propria attività!

PROFESSIONE MECCATRONICO
Con la nuova disposizione di legge n. 224/2012, che ha modificato la vecchia legge 122/1992, l’attività di autoriparazione non sarà più distinta in meccanica/motoristica ed elettrauto, ma accorpata in un’unica nuova attività denominata MECCATRONICA. La riparazione e la manutenzione di un veicolo infatti, non richiedono solo ed esclusivamente interventi di tipo meccanico ma soprattutto sono richieste competenze tecniche specifiche sull’elettronica e sulla diagnostica da cui, per l’appunto il nome di Meccatronico. La legge 224/2012 ha l’obiettivo di riqualificare la figura del meccanico in virtù dei sempre più complessi e articolati sistemi elettronici, volti a migliorare la sicurezza del veicolo e il contenimento delle emissioni nocive del motore previste dalla normativa EURO 6.

LEGGE DI RIFERIMENTO
La legge n. 224/2012, entrata in vigore il 5 gennaio 2013, ha modificando l’art. 3 della legge 122/1992, deliberando che l’attività di autoriparazione si distingue in:
a) MECCATRONICA;
b) CARROZZERIA;
c) GOMMISTA.
Le precedenti attività di “a) Meccanica motoristica” e di “b) Elettrauto” sono state accorpate sotto la categoria “Meccatronica”.

LE IMPRESE IN ATTIVITA’
Attraverso la visura camerale si può verificare al punto 4 “abilitazioni professionali” le sezioni a cui l’impresa risulta essere iscritta:

MECCATRONICO
Requisisti richiesti dalla normativa

  1. Le imprese che, alla data di entrata in vigore della legge, sono già iscritte al Registro delle imprese sia all’attività di meccanica-motoristica che all‘attività di elettrauto sono abilitate di diritto alla nuova attività di “meccatronica”;
  2. Il responsabile tecnico che abbia già compiuto 55 anni alla data del 5 gennaio 2013 (entrata in vigore della legge), può proseguire l’attività fino al compimento dell’età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia;
  3. Le imprese che, alla data di entrata in vigore della legge, sono iscritte nel Registro delle imprese e abilitate alla sola attività di meccanica-motoristica o a quella di elettrauto possono continuare a svolgere l’attività per cinque anni,cioè sino al 5 gennaio 2018.

Entro tale termine, le persone preposte alla gestione tecnica dell’impresa,qualora non in possesso di almeno uno dei requisiti tecnici professionaliprevisti dall’art.7 della (ex Legge n.122/92, devono ottenere l’abilitazione allacategoria mancante, mediante la frequenza di un corso tecnico pratico.

REQUISITI TECNICI PROFESSIONALI PREVISTI DALL’ART.7 (Ex legge N.122/92)
Ogni impresa può nominare (dipendente, socio o collaboratore familiare) un responsabile tecnico, in possesso dei sotto elencati requisisti, per il riconoscimento automatico della qualificazione di Tecnico meccatronico dell’autoriparazione.

a) Aver conseguito, in materia tecnica attinente l’attività, un diploma di istruzione secondaria superiore o una diploma di laurea;

b) Aver esercitato l’attività di autoriparazione alle dipendenze di imprese operanti nel settore (iscritte ad entrambe le sezioni di meccanica-motoristica ed elettrauto) per almeno tre anni degli ultimi cinque;

c) Aver frequentato un corso regionale teorico-pratico di qualificazione, seguito da un anno di esercizio dell’attività di autoriparazione negli ultimi cinque, alle dipendenze di imprese operanti nel settore e iscritte ad entrambe le sezioni;

STANDARD PROFESSIONALI
L’Accordo Stato-Regioni del 12 giugno 2014, ha definito gli Standard professionali e formativi del Tecnico meccatronico delle autoriparazioni, attivando un percorso integrativo dalla durata di 40 ore per i responsabili tecnici di imprese già iscritte nel registro delle imprese artigiane, abilitate alla sola attività di meccanica-motoristica o a quella di elettrauto limitatamente alle competenze.

MECCATRONICO
Percorsi Formativi
I percorsi integrativi possono essere erogati ed organizzati esclusivamente da Organismi di formazione accreditati presso le singole Regioni. L’abilitazione mancante può essere conseguita mediante la frequenza di un corso professionale di qualifica inerente le discipline relative all’abilitazione non posseduta.

Formazione TexaEduPerfero Group in collaborazione con TexaEdu promuove il nuovo cors0 “Tecnico Meccatronico delle autoriparazioni”. Per  ricevere informazioni sul corso contatta direttamente i nostri uffici di Roma, Ascoli e Pescara dal lunedì al venerdi dalle ore 9:00 alle oe 18:00.

 

Categories: Corsi & Formazione, Leggi e normative, news

Tags: , , ,