Corsi per meccanici Texa

Corsi per meccanici Texa

Il 1° gennaio 2015 è entrato in vigore il Regolamento UE n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra, che abroga il Regolamento (CE) n.842/2006, ed estende l’ambito di applicazione ad apparecchiature che utilizzano quantità considerevoli di gas fluorurati e introduce requisiti aggiuntivi per la tenuta dei registri.

D2C: Corso abilita clima

CONTENUTI DEL CORSO in ottemperanza ai requisiti minimi Reg.CE 307/08

Il climatizzatore nell’auto; Analisi delle Grandezze Fisiche rilevanti; Principi fisici della refrigerazione; Fluidi refrigeranti; Storia legislativa dei refrigeranti F-Gas; Condizioni per la sicurezza nella manutenzione degli impianti di climatizzazione nei veicoli a motore; L’Impianto di refrigerazione nei veicoli a motore; Diagnosi di un impianto di climatizzazione attraverso i Parametri fisici; Attrezzatura per la ricarica dell’impianto climatizzato.

OBIETTIVI DEL CORSO

Al termine del corso, il personale addetto al recupero dei gas fluorurati a effetto serra dai veicoli a motori avrà acquisito le conoscenze di base sul funzionamento degli impianti di condizionamento d’aria nei veicoli a motore, dell’impatto dei gas fluorurati ad effetto serra sull’ambiente e delle disposizioni del Regolamento CE 842/20066, della Direttiva 2006/40/CE, del Regolamento CE 307/2008 e, infine del DPR 43/2012.

Dovrà inoltre essere in grado di operare in sicurezza, nel rispetto delle normative vigenti e conoscere le procedure comuni per il recupero dei gas fluorurati.

PROVA PRATICA

Su vettura con impianto di climatizzazione elettronico con stazione di ricarica di ultima generazione, termometro per l’analisi delle temperature, lampada UV per la ricerca fughe, guanti e occhiali di protezione.

INTEGRAZIONI

Approfondimenti sui sistemi di climatizzazione elettronica e le tecniche di diagnosi e la climatizzazione con i compressori A/C elettrici alimentati a 200 Volt equipaggiati dai veicoli Ibridi.

DURATA CORSO : 8 ore

G9C: Corso Diagnosi delle reti CAN-BUS

Corso Diagnosi delle reti CAN-BUS

Al termine del corso il partecipante sarà in grado di conoscere i principi di funzionamento dei sistemi di trasmissione e ricezione dati del Controller Area Network (CAN), le logiche di funzionamento, l’architettura dell’impianto e le risorse autodiagnostiche per i sistemi B-CAN e C-CAN e del Body Computer, comprendere le differenze con il sistema VENICE e le successive evoluzioni dei sistemi MULTIPLEXING, saper effettuare le procedure di autodiagnosi con l’utilizzo della “funzione di ricerca sistemi presenti” a bordo dei veicoli.
Sarà infine in grado di riallineare la rete CAN, conoscendo le metodologie di diagnosi e ricerca guasti con l’utilizzo delle risorse di analisi delle reti e dell’autodiagnosi.
Durata: 8 ore

G11: Funzionamento e diagnosi sistemi Start & Stop e ibridi

Funzionamento e diagnosi sistemi Start & Stop e ibridi

OBIETTIVI:
Conoscere il funzionamento e le strategie di intervento per l’arresto in automatico del motore e il suo riavvio. Applicare una corretta metodologa di diagnosi del sistema Start & Stop e della modalità di ricarica intelligente dell’alternatore. Comprendere la funzione del sensore “IBS” per la gestione dell’energia e le procedure di codifica della batterie e dell’alternatore. Introduzione ai sistemi a trazione ibrida.

PROGRAMMA:
Casi di studio con diagnosi applicata sui veicoli con sistema Start&Stop di Citroën C4, BMW serie 1 (MSA, Inibitori di arresto e componenti) con sistema di ricarica intelligente. Approfondimenti del sistema Start & Stop di FIAT. Diagnosi dei componenti attraverso la lettura dei parametri, eventuali errori e codifiche disponibili. Architettura del sistema “Midle Hybrid” di Honda Civic Hybrid e Honda Insight. Introduzione al sistema di Volkswagen Tuareg Hybrid.
Durata: 8 ore

G12: Diagnosi dei sistemi alimentazione a Metano

Diagnosi dei sistemi alimentazione a Metano

OBIETTIVI:

Conoscere il funzionamento degli impianti a metano, riconoscendone i componenti e le loro funzioni con l’ausilio dello strumento di diagnosi. Al termine di questo corso il partecipante sarà in grado di eseguire in sicurezza le corrette procedure di scarico dell’impianto per la manutenzione e sostituzione dei filtri, conoscere e verificare i parametri di funzionamento dell’impianto a GAS con lo strumento di autodiagnosi, intervenire correttamente per la riparazione dell’impianto in caso di malfunzionamenti anomali.

PROGRAMMA:

Analisi delle 5 generazioni di impianti a metano sviluppate dai principali costruttori (Landi, BRC, etc.) e del funzionamento di alcuni impianti OEM (Fiat, Volkswagen, Mercedes) soffermandosi sull’utilizzo dello strumento di diagnosi per la risoluzione dei guasti su questi impianti, le tarature e le rimappature del sistema con l’ausilio dell’applicazione messa a disposizione dal Software IDC4. Il tecnico, inoltre sarà informato sulle principali normative che regolano la manutenzione di questi impianti e sulle procedure per la gestione della sicurezza in officina.

Durata: 8 ore

G12b: Diagnosi dei sistemi a GPL

Diagnosi dei sistemi a GPL

OBIETTIVI:

Conoscere il funzionamento degli impianti a GPL, la loro funzione e le procedure per eseguire una corretta manutenzione con l’ausilio dello strumento di diagnosi. Il corso permetterà all’operatore di operare in sicurezza nelle procedure di svuotamento del serbatoio e stoccaggio bombole in officina, conoscere e verificare i parametri di funzionamento dell’impianto a GPL con lo strumento di autodiagnosi, intervenire correttamente per la riparazione dell’impianto in caso di malfunzionamenti anomali

PROGRAMMA:

Funzionamento e analisi degli impianti a GPL e loro evoluzione, procedure per eseguire una corretta manutenzione del motore nonché le procedure di taratura degli iniettori, le calibrazioni , lo stato di passaggio Gas-Benzina per la gestione in sicurezza della riparazione attraverso l’ausilio dell’autodiagnosi con l’APP disponibile sugli strumenti avanzati di Diagnosi TEXA per analizzare i guasti più comuni sugli impianti a GPL. Diagnosi del motore 1.4 Fiat GPL da 120 Cv applicato a Lancia Delta e Alfaromeo Mito/Giulietta. La diagnosi degli impianti After Market Landi con lo strumento di autodiagnosi Texa utilizzando la APP dedicata. Normativa tecnica.

Durata: 8 ore

S7C: funzionamento e diagnosi del sistema ibrido Toyota

funzionamento e diagnosi del sistema ibrido Toyota

OBIETTIVI:

Acquisire le conoscenze sulle tipologie di veicoli a propulsione ibrida e le differenze tra il sistema Mild Hybrid e Full Hibrid. Fornire le competenze e le nozioni necessarie per intervenire sui veicoli a propulsione ibrida del gruppo Toyota. Effettuare una corretta diagnosi e gestire gli interventi di manutenzione/riparazione eseguendo le procedure di messa in sicurezza del veicolo per lavorare senza inconvenienti.

PROGRAMMA:

Durante il corso verranno descritti i componenti del sistema ibrido di Toyota: i motori MG1 e MG2, il gruppo Inverter, il pacco batterie HV, ubicazione delle centraline e dispositivi del circuito Ibrido. Verrà spiegato il funzionamento del motore termico 1 NZ FXE e analizzate le reti bus e la rete di alimentazione elettrica tradizionale e le relative procedure di ripristino, attraverso le principali procedure di autodiagnosi. Infine verrà illustrato il sistema frenante ibrido ECB (Electronically Controlled Brake System) e le procedure di autodiagnosi di schede guasti. Particolare attenzione sarà dedicata alle procedure di recupero del mezzo, di avviamento con batteria ausiliaria e alla sua messa in sicurezza.

Durata: 8 ore

Per richiedere informazioni sui corsi formazione@perferogroup.it o visita il sito TEXA