Le donne al volante sono più attente alla sicurezza

Cresce il numero di donne al volante

Non sempre i vecchi detti hanno ragione, secondo un indagine di mercato le donne sono sempre più protagoniste nel settore automobilistico, difatti dimostrano maggiore attenzione alla sicurezza e alla guida, si occupano personalmente della manutenzione dell’auto e si rivolgono direttamente ad un meccanico.

Parlando dell’atteggiamento al volante, non vale più il vecchio detto “donna al volante, pericolo costante”. Infatti il tasso di incidenti e il numero di multe è uguale se non addirittura inferiore rispetto a quello degli uomini. Il livello di sinistri di donne al volante si attesta a livelli decisamente più bassi, con il 35% di incidenti in meno rispetto agli uomini.  A quanto pare sembrano finiti i tempi in cui le donne erano considerate meno abili al volante dell’uomo.

I numeri
In Italia è sempre più in crescita il numero di donne al volante, dati alla mano vediamo che: il 76,9% degli automobilisti che si rivolgono ad un’officina meccanica sono uomini e il 23,1% donne. La quota femminile è cresciuta costantemente negli ultimi 5 anni. Inoltre, a differenza dell’uomo, il target femminile è più giovane (25-34 anni).
La percentuale di quota rosa sale al 31%, in linea con la media europea e il numero di donne proprietarie di un autoveicolo e del 40% sui nuovi acquirenti. In Italia con un parco auto sempre più vecchio dove il 50% “ delle vetture circolanti ha più di 10 anni e il crescente numero di incidenti stradali, la manutenzione ha assunto un ruolo fondamentale per la sicurezza: tra gli interventi più richiesti i problemi meccanici (58,41%).

Fonti: Findomestic, ACI

Categories: news

Tags: , , , ,